Incentivi a tutela della proprietà industriale

Il Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) promuove l’utilizzo dei diritti di proprietà industriale attraverso la promulgazione di specifici bandi volti ad incentivare la registrazione e la valorizzazione economica di brevetti, marchi, disegni e modelli. Specificatamente, per i brevetti sono previsti premi a fronte della registrazione degli stessi presso organismi nazionali e internazionali (UIBM, EPO, WIPO) e contributi in conto capitale finalizzati all’acquisto di servizi specialistici, funzionali all’implementazione del brevetto all’interno del ciclo produttivo con diretta ricaduta sulla competitività del sistema economico nazionale, o alla sua valorizzazione sul mercato. Per i marchi, si prevedono agevolazioni per favorirne la registrazione presso l’Ufficio per l’armonizzazione del mercato interno e presso l’Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale, mentre per i disegni e modelli, oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione degli stessi attraverso l’acquisizione di servizi volti alla messa in produzione di nuovi servizi correlati al disegno/modello o alla sua commercializzazione. Ma cosa si intende per proprietà industriale? Che differenza c’è tra brevetto, marchio, disegno? Continua a leggere