Bando POR FESR Innovazione 2017

La Regione Friuli V.G. ha approvato i bandi per l’incentivazione delle attività di ricerca, sviluppo e innovazione per l’annualità 2017, con uno stanziamento complessivo di 17,7 MEuro.
Il Bando Attività 1.2.a Incentivi alle imprese per attività di innovazione finanzia progetti di innovazione di processo e dell’organizzazione coerenti con le aree Agroalimentare, Filiere produttive strategiche (Metalmeccanica e Sistema casa), Tecnologie marittime, Smart health ed attinenti alle relative traiettorie di sviluppo della Strategia per la specializzazione intelligente (S3).
I progetti possono essere realizzati in forma autonoma da parte di una singola PMI o in forma di “progetto congiunto” tra imprese indipendenti, PMI ed eventualmente grandi imprese.
Sono ammissibili le spese strettamente connesse al progetto di innovazione, quali spese del personale ricercatore, di strumenti e attrezzature specifiche, per servizi di consulenza qualificati, beni immateriali, materiali.
Il limite minimo di spesa ammissibile del progetto è il seguente:
a) piccola impresa 30.000,00 euro;
b) media impresa 75.000,00 euro;
c) grande impresa 150.000,00 euro.
Il limite massimo di contributo concedibile a ciascuna impresa è di 1.000.000,00 di euro.
Le intensità di contributo sono le seguenti:
– 40% per micro, piccola e media impresa per progetti singoli
– 50% per micro, piccola e media impresa per progetti congiunti
– 15% per grande impresa per progetti congiunti
Le domande potranno essere presentate dalle ore 10.00 del 18 settembre 2017 alle ore 12.00 del 19 ottobre 2017.

Bando POR FESR R&S 2017

La Regione Friuli V.G. ha approvato i bandi per l’incentivazione delle attività di ricerca, sviluppo e innovazione per l’annualità 2017, con uno stanziamento complessivo di 17,7 MEuro.

Il Bando Attività 1.3.a Incentivi alle imprese per attività collaborativa di ricerca industriale e sviluppo sperimentale – aree di specializzazione agroalimentare e filiere produttive strategiche finanzia  progetti di innovazione di ricerca e sviluppo coerenti con le aree Agroalimentare e Filiere produttive strategiche (Metalmeccanica e Sistema casa) ed attinenti alle relative traiettorie di sviluppo della Strategia per la specializzazione intelligente (S3).

I progetti devono essere realizzati in forma collaborativa secondo almeno una delle seguenti modalità:

  1. Collaborazione effettiva tra imprese indipendenti di cui almeno una PMI (progetto congiunto);
  2. Collaborazione con enti di ricerca che partecipano al progetto in virtù di un contratto di ricerca;
  3. Collaborazione con altri soggetti indipendenti dall’impresa, che partecipano al progetto in forma di consulenze di R&S.

Sono ammissibili le spese strettamente connesse al progetto di innovazione, quali il personale ricercatore, strumenti e attrezzature specifiche, servizi di consulenza qualificati, effettuazione di test e prove, attività di divulgazione dei risultati, beni immateriali, materiali.

Il limite minimo di spesa ammissibile del progetto per ciascuna impresa è il seguente:

  1. piccola impresa 30.000,00 euro;
  2. media impresa 150.000,00 euro;
  3. grande impresa 300.000,00 euro.

Il limite massimo di contributo concedibile a ciascuna impresa è di 2.000.000,00 di euro.

Le intensità di contributo variano in base alla tipologia di attività e progetto e alla dimensione dell’impresa fino ad un massimo del 75% delle spese ammissibili.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 10.00 del 18 settembre 2017 alle ore 12.00 del 19 ottobre